Internet marketing alberghiero: vademecum 2008

Considerato che il turismo è il settore trainante dell’e-commerce in Italia (quasi il 50% del totale degli acquisti via internet, circa 2,6 miliardi di euro, secondo il settimo Rapporto dell’Osservatorio permanente sull’eCommerce B2c promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, realizzato in collaborazione con Netcomm, il consorzio dell’eCommerce italiano) è ovvio che gli albergatori non possono più fare a meno di un’adeguata strategia di marketing online, a maggior ragione se si considerano le previsioni secondo cui nel 2008 il 40% circa di tutte le prenotazioni alberghiere mondiali saranno effettuate online (rispetto al 33% nel 2007 ed al 29% nel 2006).

Per questo, anche quest’anno, due esperti di Strategie di eBusiness per l’ospitalità (HeBS) Max Starkov e Jason Price hanno indicato le “Hotelier’s 2008 Top Ten Internet Marketing Resolutions” (su BookingBlog si può leggere la traduzione in italiano i buoni propositi degli albergatori per l’internet marketing del 2008).

In particolare tra le varie indicazioni degli esperti, a noi stanno particolarmente a cuore le seguenti tre:

-  la necessità per gli alberghi di prendere in considerazione strategie di marketing 2.0 finalizzate all’ascolto del passaparola online dei clienti

- la predisposizione di un sistema di e-CRM al fine di costruire con i propri clienti relazioni interattive che possano essere profittevoli per entrambi le parti

- la necessessità degli operatori del settore alberghiero di aumentare le proprie conoscenze di internet marketing (applicato al mercato turistico) grazie alla collaborazione con esperti della materia (web agency. seo, internet mktg consultants)

Il web2.0 ha cambiato profondamente il modo di organizzare i viaggi: ad esempio gli utenti condividono opinioni e consigli molto credibili in social network come Tripadvisor, e di conseguenza chi gestisce un hotel deve ascoltare queste conversazioni, analizzarle in modo da poter intervenire tempestivamente qualora ci fossero dei problemi.

Inoltre secondo i due esperti gli hotel dovranno realizzare un sistema completo di Customer Relationship Management online (e-CRM), che permetta di conoscere i clienti in modo da poterli differenziare, fornire a ciascuno un servizio personalizzato grazie a programmi fedeltà e differenziazione dell’offertaal fine di ottenere la fidelizzazione degli ospiti.

Per realizzare tutto questo è necessario che sia il management dell’azienda sia preparato: grazie alla consulenza di web agency specializzate e di esperti del marketing web2.0, gli amministratori degli hotel dovranno studiare le ultime tendenze del mercato turistico on-line e le best pratices del settore, in modo da ottimizzare il sito web, il search engine marketing e le iniziative nell’ambito del web2.0.

About these ads

3 Responses to Internet marketing alberghiero: vademecum 2008

  1. Alessio BBlog scrive:

    Ciao…

    è sempre molto interessante seguire gli articoli di Starkov e Price, perché permettono di osservare un mercato alberghiero maturo come quello statunitense.

    Marketing 2.0 ed e-CRM sono ancora ben lontani dalla situazione italiana, ma sicuramente il terzo punto che avete sottolineato, la necessità per gli albergatori di aumentare le proprie conoscenze di Internet Marketing, può aiutare a comprendere anche questo tipo di iniziative.

    La necessità di creare siti web e pianificare azioni di marketing che abbiano alla base esigenze e desideri dei clienti è in fondo proprio il significato del Web 2.0.

    Saluti e complimenti per il blog
    Alessio

  2. giuseppe scrive:

    Complimenti analisi di tre punti veramente centrata. Vorrei inoltre sottolineare secondo il mio parere che la parte che permetta di conoscere i clienti in modo da poterli differenziare, fornire a ciascuno un servizio personalizzato, è la parte che daraà e ha sempre dato più valore al fine di ottenere la fidelizzazione degli ospiti. Sarà quindi necessario per chi vuole fare della sua professione una passione realizzare un sistema completo di Customer Relationship Management online.

    Una buona giornata, Giuseppe

  3. Giorgio scrive:

    Sono completamente d’accordo con quanto scritto su questo articolo e aggiungo che sarà sempre più importante che la struttura alberghiera abbia un contatto diretto con i potenziali clienti.
    Ho visto questo strumento in internet che potrebbe essere interessante perché permette il contatto diretto http://www.livereception.it
    Voi che ne dite?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: